Invidia 2.0 – Come i Social possono minare la vita di coppia

Come i Social possono minare la vita di coppia

Al giorno d’oggi, in cui è quasi difficile rimanere in contatto con il mondo se non si dispone di un account Facebook, Twitter e compagnia, sempre più spesso ci ritroviamo a guardare la vita degli altri attraverso la loro Timeline e non di rado proviamo emozioni che alternano lo sdegno all’invidia.

Io trovo personalmente che sia solo un modo nuovo, ma sempre caratterizzato da certe dinamiche, di fantasticare, farsi due risate e spettegolare guardando gli altri e confrontando le loro vite e le loro idee con le nostre.

Credo non ci sia niente di male e di più normale, ma cosa succede quando si prende la cosa troppo sul serio?

Sui social si tende a non postare aspetti negativi della propria vita (e non mi riferisco a sfighe occasionali) e se questo può essere giustificato dall’avere un minimo di rispetto per la propria privacy, per molte persone rappresenta l’occasione di formarsi aspettative irrealistiche sulla vita e sulle relazioni di coppia.

Sempre più psicologi e psicoterapeuti, infatti, rivelano come i Social siano la causa di problemi (o quanto meno li accentuino)  nelle relazioni amorose di molti loro pazienti.

Spesso uno dei partner si trova ad essere geloso di non avere il rapporto così romantico e fantasioso che hanno le altre coppie, oppure ad essere dubbioso riguardo una relazione che, comparata alle altre, sembra troppo piena di litigi e monotona.

E’ importante ricordarsi che Internet, in generale, e i Social sono uno strumento, qualcosa che può arricchirci e farci divertire, ma solo se riusciamo a fare in modo che non si impadronisca di noi e delle nostre vite.

Farsi i cavoli degli altri su Facebook potrebbe essere una bella occasione per dare un po’ di verve alla propria relazione, trovare nuovi spunti e voglia di fare qualcosa di diverso!

Inoltre, essere un consapevoli di cosa comporta essere sempre online, ci potrebbe aiutare ad impegnarci di più nel “staccare la spina”, almeno quando siamo con il nostro partner o in un momento intimo!

di M. Stievano


Dai un occhiata anche a:

Autore dell'articolo: Matteo Stievano

Dottore in Psicologia, laureato all’Alma Mater di Bologna.