Ecco perchè gli appuntamenti moderni mi fanno schifo. (Articolo di: “Vabbe.it”)

Sembra banale, ma non lo è!

Avendo la sua stessa età ho trovato molto divertente e vero questo articolo, che condivido con piacere.


SCRITTO DA: Vabbè! .it  (clicca per l’articolo originale!)

Avendo 22 anni ed essendo single sono in una fase della mia vita abbastanza ”difficile”. Sto perfezionando l’arte dell’attirare il ragazzo giusto, farmi offrire un drink al bar, riuscire a confezionare la risposta su whatsapp perfetta per fargli capire che sono interessata ma che deve fare tanto per avermi al suo fianco. Questo è il mondo in cui vivo adesso e vi confesso che lo odio con tutta me stessa.

Magari è perchè permetto ad eventi insignificanti di dominare sui miei pensieri. O forse è perchè do peso a tutte le persone con le quali condivido questo pianeta. O magari questa epoca che tutti definiscono ” moderna” fa schifo per quanto riguarda gli appuntamenti o il semplicemente riuscire a conoscere nuove persone. Forse è un mix di tutto questo. Mentre stavo con il mio ormai ”ex” , sentivo tutte le persone lamentarsi di quanto la vita da single facesse schifo. Un sacco di storie che i miei amici mi raccontavano, articoli su internet, in televisione, dappertutto. Ma fino al momento in cui mi sono lasciata con il mio ragazzo non riuscivo a capire realmente che problema avessero tutti quanti. Ora come ora è tutto molto complicato.

Nessuno ti chiede di uscire per un vero appuntamento; loro chiedono solo di uscire giusto per , quindi dopo che hai accettato questo meraviglioso invito c’è la possibilità di passare 4 giorni ad ignorarvi a vicenda. Siete andati al cinema? Avete cenato insieme? L’avete fatto in macchina? Avete preso un volo per Parigi e vi siete ubriacati sotto la torre Eiffel? Chissenefrega! Era solo ”un’uscita” amichevole, giusto? Se provi a chiederti cosa avesse significato per lui quel tempo che avete passato insieme, c’è solo una persona che vi può rispondere : quella con cui siete usciti ”amichevolmente”. Ah,aspetta. Non puoi chiederglielo , ecco perchè.

Viviamo in un modo dove le persone hanno paura di provare dei sentimenti genuini, o se proprio va alla grande, hanno paura di mostrarli. Quando qualcuno è arrabbiato con te per qualcosa non riceverai una chiamata per parlarne e chiarire. Al posto di chiarire ci sarà un atteggiamento abbastanza patetico, dove tramite i social ti dedicano frasi, frecciatine e tutta la cattiveria che provano in piccole dosi. Se ti piace qualcuno, non glielo dici ; devi far vedere che ti interessa ma non troppo , sennò si prendono paura. Non ti piace questo modo di vivere moderno? Ca**i tuoi. La vita ”moderna” sembra una sorta di grande gioco e se non giochi secondo le regole che la società ti detta perdi, e se perdi ti ritrovi sola sotto la doppia trapunta d’estate a chiederti cosa hai sbagliato.

Non chiedere di uscire due notti di fila. Se hai scritto tu il primo messaggio l’ultima volta che vi siete sentiti , devi aspettare che sia lui a scriverti ora. Non scrivere tu per due volte di fila. Se alla fine decidete di intraprendere una relazione devi essere attenta a ogni parola che usi. Tutto è fatto tramite messaggi digitali. Fa strano chiamare qualcuno nel mondo moderno giusto per avere una conversazione o pianificare qualcosa da fare insieme, dobbiamo ansiosamente aspettare la risposta sul telefono, che forse neanche arriverà. Per capire se uno stron*o ha o no intenzioni serie con te ci metti gli anni che ti ci sono voluti per prendere la laurea in medicina.

Se qualcuno mi piace, voglio uscirci. Eppure a me sembra così semplice. O è così che dovrebbe essere. Ma nella società in cui viviamo, deve essere tutto complesso. Se parlo troppo con lui, sono una disperata. Se trovo sempre tempo per lui quando mi chiede di uscire, sono di nuovo disperata e non ho mai nulla da fare. Se gli ci vogliono 3 ore per rispondermi al messaggio, e ho il telefono in mano quando ricevo la sua risposta, devo aspettare sennò sembro nuovamente una disperata. E mi chiedo sempre : Perchè sto giocando a questo stupido gioco?

Perchè non posso chiamare qualcuno se ho piacere di parlarci? Perchè se dimostro che mi importa sono catalogata come disperata? Se mi arrabbio quando uno fa il cogli*ne sono un’acida pazza. Lasciate che vi dica una cosa; non voglio essere questo tipo di ragazza. Non lascerò che qualcuno controlli la mia persona. Nessuno dovrebbe avere questo potere su un’altra persona. Sono stanca sinceramente di vivere in un mondo in cui per ricevere l’attenzione di una persona devi dimostrare che te ne freghi di lei. Sono stanca di questo stupido gioco che donne e uomini usano per mantenere il controllo.

Questo è ciò che penso : smettiamo di essere dei completi idioti. Dobbiamo rispettare le persone e dir loro la verità. Se qualcuno ti rende felice, diglielo. Se non ti interessa qualcuno, diglielo. Non ignorate le persone nella speranza che loro spariscano.Direi che è arrivata l’ora di smettere di darsi appuntamento giusto per fare qualcosa e se poi qualcosa non va bene mandare stupdie frecciatine tramite i social. Siate onesti.

di  Vabbè! .it


Autore dell'articolo: Matteo Stievano

Dottore in Psicologia, laureato all’Alma Mater di Bologna.